Snapdragon 820 segna oltre 132.000 punti su AnTuTu

 


Qualcomm
è pronta a rilanciarsi nel settore dei processori per dispositivi mobili con il suo nuovo Snapdragon 820, SoC annunciato lo scorso 10 novembre e pronto al debutto a bordo dei prossimi top di gamma 2016. Le attese sono molte, soprattutto dopo un modello 2015 deludente e con diversi problemi di surriscaldamento che hanno penalizzato non pochi top di gamma. In occasione di un evento tenutosi nel quartier generale di San Diego, Qualcomm ha esposto alcuni prototipi con a bordo il SoC Snapdragon 820 che ha totalizzato punteggi decisamente alti in varie app di benchmark quali AnTuTu, GeekBench 3, GFXBench GL e Octane 2.0. Nella prima ha totalizzato ben 132.268 punti posizionandosi al primo gradino del podio sopra il Kirin 950 (del Huawei Mate 8 con 92.000 punti) e dell’Exynos 7420 di Samsung (ma a bordo del Meizu M5 Pro con 85.652 punti). Sul secondo software, GeekBench, Snapdragon 820 ha realizzato 2.396 punti in single core e 5.499 punti in multi-core. Con una temperatura massima di 40 gradi, non sono stati riscontrati problemi di surriscaldamento durante i test che, comunque, rimangono puramente indicativi in attesa di una prova sul campo.

Ricordiamo che il SoC Snapdragon 820 è un 64-bit con quattro core e architettura Big.LITTLE formata da due core ad alta frequenza di clock e altri due volti al risparmio energetico da 1.6 GHz di clock. La GPU è una Adreno 530, con consumi ridotti del 40% e prestazioni migliori del 33% rispetto alla scorsa generazione. Presente anche il modem X12 per una connettività stabile e veloce da ben 600 Mbps. Infine, a detta della compagnia, Snapdragon 820 dovrebbe offrire prestazioni raddoppiate e consumi generali dimezzati.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.