Wiko Fever: impressioni e recensione

Wiko Fever - featured

Wiko Fever ha un ottimo display, un’autonomia incredibile e non scalda praticamente mai. Sempre fluido, ben performante con una fotocamera media ma tutto il resto dell’hardware al top! Davvero un best buy!

Unboxing Wiko Fever

Wiko Fever - UnboxingAndiamo subito all’unboxing: Sono presenti, in pieno stile Wiko, gli adattatori per i diversi tipi di SIM, utilissimi come sempre. A questo proposito, ricordiamo che il Wiko Fever è un Dual SIM e che monta 2 micro SIM, oltre ad avere uno slot per le schede SD.

Importante: la scheda SD si può settare come disco di default per la scrittura; vi consiglio quindi di sceglierne una veloce per sfruttare a pieno questa utilissima funzionalità.

Il manuale presente nella confezione è davvero molto esaustivo, mentre di solito si trovano solo delle starter guide. Il caricabatterie presente è solo da 1 Ampere, quindi non aspettiamoci tempi di ricarica troppo corti. Per ricaricare il Wiko Fever al 100% sono purtroppo necessarie più di 4 ore. Sono presenti anche delle cuffiette bianche di fattura media.

Parliamo adesso di materiali e dimensioni

Wiko Fever - LuminescenzaIl Wiko Fever si tiene tranquillamente in una mano, nonostante il display da 5,2 pollici, ed è disponibile nelle versioni bianco e nero. Una caratteristica molto particolare è data dalla fluorescenza della cornice, un po’ meno accentuata sulla versione nera (la verniciatura è stata fatta sopra la predetta fluorescenza). La cornice di alluminio è veramente molto “premium” mentre la cover posteriore ha una finitura di finta pelle. Attenzione che, sulla versione bianca, la cover è leggermente più scivolosa. Nella versione nera, invece, la back cover contribuisce a mantenere l’impugnatura più salda. Sulla parte destra della cornice sono presenti i tasti volume e stand by che contribuiscono a mantenere il display pulito ed essenziale.

Scheda tecnica

Un ottimo smartphone Android, affidabile che si adatta anche agli utenti più esigenti. Il display thouch screen è grande, 5,2 pollici, ha una risoluzione di 1920×1080 pixel. Il Wiko Fever è funzionale e facile da usare, ha un modulo LTE 4G con cui è possibile trasferire dati di navigazioni in internet in modo affidabile passando attraverso la connessione WI-FI e il GPS. La fotocamera è di 13 Mega-Pixel con risoluzione di 4160×3120 registra video in Full HD alla risoluzione di 1920×1080 pixel. A fare la differenza sono i 3 GB di RAM. La batteria da 2900 mAh è in grado di offrire un’ottima autonomia anche sotto rete LTE, connessione di cui questo Wiko Fever è provvisto.

Dimensioni 148 x 73,8 x 8,3 mm
Peso 143 grammi
SIM Dual SIM (Micro-SIM, dual stand-by)
Tipo Display IPS LCD capacitive touchscreen, 16M colors
Dimensioni Display 5.2 inches (~68.2% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 1920 pixels (~424 ppi pixel density)
Vetro Corning Gorilla Glass 3
Sisitema Operativo Android OS, v5.1 (Lollipop)
Chipset Mediatek MT6753
CPU Octa-core 1.3 GHz Cortex-A53
GPU Mali-T720
RAM 3GB
ROM 16 GB esandibili con SD
Fotocamera 13 Megapixel, autofocus, LED flash
Video [email protected]
Fotocamera anteriore 5 MP, LED flash
WLAN Wi-Fi 802.11 b/g/n, Wi-Fi Direct, hotspot
Bluetooth v4.0, A2DP
GPS A-GPS
Radio FM radio
USB microUSB v2.0, USB Host
Batteria Polimeri di litio – 2900 mAh

Display

Wiko Fever - black gold - tre quartiIl vetro utilizzato per questo Wiko Fever è leggermente bombato, anche questo molto “premium” ed in stile iPhone 6. Il display poi è full lamination ed è praticamente vicinissimo al vetro: si vede davvero bene ed ha una risoluzione di 424 pixel per pollice. I colori sono abbastanza fedeli e non cambiano troppo con l’angolazione. I neri non sono proprio al top, parliamo infatti di display non SuperAMOLED. I tasti di funzione non sono presenti sulla scocca ma sono direttamente a video; interessante la possibilità di modificarne la disposizione direttamente dalle opzioni del telefono. Il display lavora molto bene anche sotto la luce del sole ed il vetro è oleofobico come quello dell’iPhone. Grazie a questa funzionalità avremo sicuramente meno ditate da pulire ogni volta che usiamo il cellulare.

Telefono e audio

La qualità dell’audio del Wiko Fever è buona ed il volume è abbastanza alto senza distorcere troppo. Anche l’altoparlante esterno è una piacevole conferma: alto e chiaro quanto basta per permetterci di usare normalmente la funzione di vivavoce per le nostre chiamate. La ricezione è buona e possiamo settare il 4G “a caldo” su entrambe le SIM montate.

Fotocamera

Wiko Fever - Retro nerole fotocamere del Wiko Fever sono una 5 megapixel anteriore ed una 13 megapixel posteriore. Sia la prima che la seconda sono dotate di flash led. A livello qualitativo e quantitativo sono allineate con i dispositivi di fascia media presenti sul mercato, mentre l’hardware di questo Wiko Fever è decisamente TOP! La fotocamera posteriore va abbastanza bene; la messa a fuoco è abbstanza veloce e reattiva e sono presenti innumerevoli settaggi per passare dalla modalità “punta e scatta” a scatti praticamente fatti in manuale. Da sottolineare il fatto che, comunque, parliamo sempre di una fotocamera non eccelsa quindi non so quanto senso abbia dedicarsi ai singoli parametri. Lo scatto in nottura non è male per niente! Quasi inutile in molti casi l’uso del flash. Vi dirò, anzi, che il flash in molti casi ho “rovinato” la resa dei miei scatti. Il video si può girare fino alla risoluzione massima di 1080p, full HD.

La funzionalità Dual View del Wiko Fever

Il software di scatto del Wiko Fever ha la funzionalità denominata “Dual View”, con entrambe le fotocamere accese. Questa funzionalità è davvero molto sfiziosa perché permette di scattere inserendo nel quadro anche la nostra faccia o, comunque, l’inquadratura della fotocamera anteriore.

Sistema Operativo

Il Wiko Fever monta Android Lollipop 5.1, e si allinea con la concorrenza europea. Peccato: avrei preferito trovarci già Marshmallow 6, come del resto accade per la concorrenza cinese. Le app di default sono un po’ datate, nonostante il bel launcher proprietario Wiko sia usabile, essenziale e bello.

Autonomia

Davvero grande autonomia per la batteria del Wiko Fever! Nonostante la batteria non proprio enorme da 2900mAh, peraltro non accessibile, si riesce ad arrivare a fine giornata con un uso intenso. Anche in standby il consumo è esiguo; ma quello che stupisce davvero è la capacità di portarci a fine giornata anche con una cospicua riserva di carica, nonostante l’uso continuo del display e delle app.

Impressioni Wiko Fever

Davvero un best buy!

Rispetto al suo costo di 199€, questo telefono si porta ad un livello ben più alto di tutta la concorrenza. Se non fosse per la fotocamera, che rimane comunque nella fascia media (non è proprio male), si tratterebbe di un top a tutto gli effetti! Bisogna dire che Wiko è tornata veramente alla ribalta con questo fantastico modello! Decisamente da acquistare per il prezzo che costa.

Video Promo Wiko Fever

Galleria Immagini

Pregi e difetti del Wiko Fever

Il Wiko Fever è uno smartphone di qualità che gira davvero molto molto bene pur costando “solo” 199€.
Risponde sempre velocemente ed è molto fluido nell’uso. L’architettura octa-core, unita ai 3GB di RAM, fanno si che il telefono sia sempre pronto e disponibile in ogni occasione, anche con i giochi 3D particolarmente pesanti. Altra nota positiva è che il Wiko Fever non scalda mai!

Le foto scattate sono di buona qualità, è possibile scattare selfie con 5 megapixel mentre sul retro è possibile registrare in Full HD a 30 frame al secondo. Ha delle funzioni veramente eccezionali paragonati al prezzo di lancio che è sicuramente molto più basso in proporzione alla grande qualità dello smartphone. Tutte le opinioni sono concordi nell’affermare che lo smartphone è di altissima qualità e che la tecnologia è molto avanzata e i materiali usati di ottima origine. Difetti, a quanto sembra, non ne ha. In conclusione, lo smartphone è ottimo, costa poco ed è paragonabile a uno smartphone dal prezzo superiore. Il design è attraente, il display abbastanza grande ma comunque maneggevole e permette di essere usato anche solo con una mano. Tutte le recensioni e le impressioni dei clienti sono più che buone e tutti sono concordi nel affermare che si tratta di uno smartphone affidabile. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Pro

  • Materiali
  • Finiture
  • prestazioni
  • Hardware
  • Autonomia
  • Rapporto qualità/prezzo

Contro

  • Fotocamera non troppo performante
  • Tempi di ricarica alti

Il Wiko Fever su Amazon

Il Wiko Fever, il mio best buy di questo mese, è disponibile su Amazon al prezzo di 199,90€. Clicca sul link che segue per acquistarlo:

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.