Asus Zenfone 2 ZE551ML recensione e impressioni

Asus Zenfone 2: finalmente riesco a metterci le mani sopra, anche se con un po’ di mesi di ritardo! 😛 Cerchiamo un po’ riparare adesso…

Innanzi tutto diciamo che questo ZE551ML è il Top di Asus ed entra di diritto nella fascia dei medi, quasi top di gamma degli smartphone. Il prezzo di questo dispositivo, che inizialmente era venduto a più di 300€, è assolutamente concorrenziale e si può comparare in meglio con quello di molti cinesoni oggi sul mercato:

Asus ZenFone 2 ZE551ML Smartphone 5.5 pollici, 16 GB, Dual SIM, Argento
List Price:EUR 299,00
You Save:EUR 30,00
Price Disclaimer
Considerate poi che si parla di un 5,5 pollici, Dual SIM, LTE con 4GB di RAM…

Scheda Tecnica Asus Zenfone 2 ZE551ML

Dimensioni 152,5 x 77,2 x 10,9,mm
Peso 170 grammi
CPU Intel,Atom Z3580 2.3 GHz Quad Core
GPU PowerVR G6430
RAM 4 GB
ROM 32 GB espandibile con SD fino a 64 GB
Display 5,5,pollici 1080×1920 px Full HD IPS LCD
Fotocamera 5/13,megapixel Flash Dual LED F2,0
Rete 4G,LTE 150/50 Mbps
OS Android,5.0 ASUS ZenUI Lollipop
Batteria 3000 mAh

Design e materiali

l’Asus Zenfone 2 è un telefono un po’ impegnativo, un po’ ingombrante. Vuoi per il display da 5,5 pollici, vuoi per la grandezza generale e per la parte posteriore. lo smartphone infatti non è piatto come nella maggior parte dei casi, ma è bombato, rastremato ai bordi. Tutto questo fa si che lo spessore sia elevato. Certo, c’è da dire che questa soluzione stilistica contribuisce a tenerlo meglio in mano e la cosa non è di poco conto, viste le predette dimensioni ed il peso non proprio da piuma.
La cover posteriore può essere rimossa, ma non la batteria che è fissa, ed è realizzata in plastica con effetto metallico; la cosa funziona bene alla vista ma non al tatto: sempre di plasticona si tratta. Sul retro sono presenti i tasti volume (LG Style) che sono comodi da raggiungere ed azionare. Purtoppo non tanto comodo è il tasto di accensione/standby che è stato posizionato nella parte centrale alta della scocca: praticamente irraggiungibile a meno di non usare 2 mani. È comunque possibile usare la gesture doppio tap sul display per accenderlo e spegnerlo. Anche questa soluzione è ovviamente mutuata da LG. Anche frontalmente si trova la stessa finitura effetto metallo che troviamo sulla cover posteriore.

Purtroppo troviamo anche in questo caso una mancanza tipica di molti top di gamma: i tasti funzione soft touch non sono retroilluminati.

Hardware

Cominciamo col dire che questa versione di Asus Zenfone 2 monta una CPU quad-core Intel Atom Z3580 con clock di 2,3 Ghz. Questa scelta, alternativa rispetto al mainstream che vuole l’utilizzo di processori Qualcomm Snapdragon, garantisce un buon rapporto qualità/prezzo. E’ poi presente anche il supporto ai 64 bit.
Le prestazioni non sono niente male, come si può ben vedere dai benchmark qui sotto riportati (cliccate per ingrandirli):

Per quanto riguarda la dotazione RAM, Asus ha scelto di dotare lo Zenfone 2 ZE551ML del massimo oggi disponibile: ben 4 GB di RAM! Si riuscirà mai a sfruttare tutto questo ben di Dio di memoria in un cellulare? Non lo sappiamo, visto che oggi come oggi i produttori optano al massimo per una dotazione al top di 3 GB di RAM.
Rimane il fatto che Asus Zenfone 2 ZE551ML sembra utilizzare al meglio la sua memoria per darci un’esperienza d’uso assolutamente di livello: anche tenendo aperte decine di app pesanti e giochi 3D, infatti, si possono sempre riaprire senza dover aspettare nemmeno un secondo: le ritroveremo dove le avremo lasciate senza necessità di caricamenti ulteriori.

Per quanto concerne il reparto grafico, la GPU utilizzata, la PowerVR G6430, sembra anche questa andare molto bene: supera agevolmente l’Adreno 330 e si piazza proprio sotto la GPU Adreno 430 utilizzata sui dispositivi con Snapdragon 810.

Anche in questo caso, possiamo far riferimento ai benchmark pubblicati su gsmarena.com:

Il modulo 4G LTE è presente ma solo sulla prima SIM, visto che Asus Zenfone 2 ZE551ML è un dispositivo dual SIM e copre tutte le bande italiane: LTE band 1(2100), 2(1900), 3(1800), 4(1700/2100), 5(850), 7(2600), 8(900), 20(800).
Troviamo poi Wi-Fi ac, Bluetooth 4.0 e NFC.
L’audio dell’Asus Zenfone 2 è buono, nonostante l’altoparlante si trovi nella parte posteriore del telefono. E’ proprio in questo frangente che si può apprezzare la cover posteriore ricurva: anche appoggiando il telefono su un piano, il volume sarà comunque buono perché la cover non aderirà completamente.

Il display dell’Asus Zenfone 2 ZE551ML

Bello anche il display dell’Asus Zenfone 2! Luminoso a bomba! I colori sono belli saturi, ma non in maniera esagerata. Si possono comunque personalizzare le gradazioni cromatiche, grazie ad una app proprietaria di Asus che permette di intervenire selettivamente sulle temperature dei colori.
E’ ovviamente presente la regolazione automatica della luminosità.
Sullo schermo si possono utilizzare parecchie gesture personalizzate da Asus per permettere di gestire le app: e meno male! Altrimenti, viste le dimensioni, sarebbe difficile utilizzare Asus Zenfone 2 in mobilità.
Ricapitolando: 5,5 pollici IPS, Full HD, risoluzione 401 ppi, vetro Corning Gorilla 3.

Fotocamera

La fotocamera di Asus Zenfone 2 ZE551ML ha una fotocamera posteriore da 13 Megapixel e quella anteriore da 5 megapixel. Entrambe hanno un’apertura massima di F2,0: non è il massimo che si può trovare ma è comunque un valore di tutto rispetto.
Il flash è un Dual LED con lampade a colorazioni differenti per meglio rendere a tutte le temperature colore e per non rovinare l’incarnato.
Sono presenti diverse modalità di scatto per Asus Zenfone 2: HDR, Super HDR, Bassa luminosità; grazie a queste si possono ottenere scatti soddisfacenti in quasi tutte le condizioni di luce.
Grazie all’HDR si ottengono contrasti ottimi e esposizioni sempre soddisfacenti. Menzione particolare per la modalità “bassa luminosità”: possiamo ottenere foto buone anche con poca luce. Il rumore sarà poco presente grazie ad una diminuzione della risoluzione a 3 megapixel. E’ un sacrificio che qualche volta saremo pronti a pagare pur di non aver foto totalmente “impastate”. Che ne dite?

Si possono girare video, ma non in 4K: è presente una risoluzione massima di 1080p a 30 frame per secondo in registrazione. Onestamente non mi sono strappato i capelli quando ne sono venuto a conoscenza. Per quanto serve a me è più che abbastanza. Certo, negli anni a venire con la distribuzione delle TV UHD, se ne potrebbe sentire la mancanza. Cosa invece che mi ha stupito negativamente è la quasi assenza di stabilizzazione. Questa, si, è una mancanza imperdonabile.

Sistema Operativo

Asus Zenfone 2 monta Android 5.0 Lollipop e dubito fortemente che riceverà aggiornamento a Marshmallow in futuro. L’interfaccia è la classica Asus ZenUI che è di fatto una delle migliori in circolazione. Quantomeno è una delle più complete e personalizzabili: piena di app, magari troppe, offre tantissime funzionalità interessanti. Le personalizzazioni presenti permettono di “sconvolgere” quasi totalmente l’interfaccia: icone, temi, gesture, etc.
Si notano ogni tanto piccoli lag nell’utilizzo e nel browser per le funzioni di pinch e pan veloci.

Autonomia

Sulla carta, la batteria da 3000 mAh dovrebbe garantirci un’ottima autonomia; così però non sembra. Con un utilizzo medio dell’Asus Zenfone 2 si arriva in maniera relativamente tranquilla a fine giornata, anche di più. Con l’utilizzo intenso (giochi 3D, aggiornamenti social frequenti, chat, e-mail) sono arrivato alle 18:00. Inutile dire che la modalità di risparmio energetico non mi ha aiutato granché. C’è da dire che la gran luminosità del pannello non aiuta certo l’autonomia: credo sia utile abbassarla quando non necessario e non accendere troppo spesso lo schermo. Comunque, se si seguono i classici e semplici accorgimenti di risparmio energetico e si fa un utilizzo medio del terminale, si arriva tranquillamente a un giorno e mezzo di utilizzo senza interruzioni.

Galleria immagini

Asus Zenfone 2 ZE551ML: impressioni di utilizzo

Asus con il suo Zenfone 2 ha fissato l’asticella del prezzo dei top di gamma decisamente più in basso di quanto siamo abituati a vedere di solito: 270€ per uno smartphone top sarebbero state impensabili fino a qualche tempo fa. Anche i cinesoni fanno fatica ad adeguarsi a questo standard. Altra cosa positiva riscontrata nell’utilizzo è il numero di aggiornamenti che Asus rilascia a getto continuo. Ho il sospetto che chi ha acquistato Zenfone 2 ad Aprile 2015 abbia avuto parecchie magagne. Adesso comunque il cellulare va più che bene, a patto di aggiornarlo a dovere.

Conviene acquistare Asus Zenfone 2 ZE551ML?

Processore, RAM, Display e scheda grafica sono componenti assolutamente di prim’ordine e permettono all’Asus Zenfone 2 di fare praticamente tutto, senza esitazioni. Certo, qualche piccolo neo lo si trova: tasti funzione non retroilluminati, fotocamera al di sotto delle aspettative (specialmente nella parte video), autonomia non da campione del mondo, qualche lag qua e la, scocca totalmente in plastica. Queste comunque sono delle pecche a cui molti possono passar sopra pur di avere un dispositivo di questa classe a questo prezzo. Anche il fatto che sia un Dual SIM aiuta a innamorarsi di Asus Zenfone 2 ZE551ML. Insomma: Asus Zenfone 2 ZE551ML un best buy se cercate il massimo da un telefono medio-alto.

Asus Zenfone 2 ZE551ML: il prezzo su Amazon

Asus Zenfone 2 nella versione ZE551ML si trova nelle varianti con diversi tagli di RAM e ROM. quella che segue è la versione con 4GB di RAM e 32GB di RAM:

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.