A partire da oggi, Google farà ufficialmente parte di Alphabet

google-alphabet



Il giorno è arrivato, le carte sono state firmate ed ora è ufficiale: Google adesso fa parte di Alphabet, la nuova società di Larry Page e Sergey Brin che servirà da “contenitore” per tutte le attività che una volta lavoravano all’interno di Google.

Come sapevamo, Sundar Pichai manterrà il suo ruolo guida in Google, ma ora sotto forma di CEO (Chief Executive Officer, ovvero amministratore delegato): gestirà Android, il servizio di ricerca, YouTube, le app, Maps e Ads.

A comporre Alphabet, oltre a Google troviamo Fiber (per i servizi internet ad alta velocità), Calico e Life Sciences (salute), Ventures e Capital (per gli investimenti), Nest (per la demotica) e Google X (il laboratorio che si occupa di sviluppare progetti innovativi). Come già sapevamo, non ci sarà spazio per Niantic, che ha già preso la sua strada come società indipendente.

 

Vista la divisione, potremo ancora riferirci a Google quando parleremo di Android, YouTube, Maps, e di tutti i servizi per cui l’azienda di Mountain View è diventata famosa: all’atto pratico, il cambiamento ha più risvolti economici che sostanziali per l’utente finale. A seguire, la comunicazione riguardante il cambiamento e gli effetti per gli azionisti.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.