Apple e Google sono i primi due brand al mondo

Le multinazionali dell’high-tech sono in cima a tutti, non è una sorpresa, stanno accumulando fortune ormai da diversi anni e il valore di molte di loro è in continua crescita. La società di consulenza Interbrand ha così stilato la sua solita classifica, uno specchietto che ci da un’idea sull’andamento di questi colossi del web, in grado di rubare la scena al mercato automobilistico e perfino a brand storici.

In testa abbiamo Apple, capace di effettuare un ulteriore salto in avanti del 43 percento nell’ultimo anno grazie alle ottime vendite dei suoi melafonini, un colosso inarrestabile che vanta in cassa oltre 170 miliardi di dollari. Non tiene il passo neanche Google, che è seconda grazie ad un patrimonio di $120 miliardi ma nell’ultimo periodo è cresciuta solo del 12%, la casa di Cupertino sta oltretutto affrontando più di un’inchiesta in Europa ed una valutazione preliminare è in corso anche negli Stati Uniti.

Sul terzo gradino del podio abbiamo Coca Cola, primo tra i brand ‘no-tech’ con circa $78 miliardi in cassa e un trend negativo (-4%). Quarta Microsoft, la casa di Redmond sta vivendo un buon momento (+11%) nonostante la crisi dei PC, Windows 10 sta convincendo e il suo nuovo Surface è tra i tablet più attesi dell’anno. Nella top 10 troviamo anche Samsung (7ma) e Amazon (10ma) tra le aziende del mondo high-tech, rispettivamente con un patrimonio di 45 e 37 miliardi di dollari.

La classifica prende in considerazione i primi 100 brand al mondo, di questi quasi un terzo vengono dal mercato del web e dell’elettronica (ben 28), sintomo che l’attenzione è sempre più alta nel settore. Da segnalare la performance di Facebook, capace di guadagnare sei posizioni in un anno (dalla 29 alla 23) grazie ad una crescita del 54 percento, abbastanza per scavalcare multinazionali del calibro di UPS, Ikea, Pepsi e American Express.

Fanno invece la loro prima comparsa Lenovo (100ma) e Paypal (97ma), la prima è leader del mercato PC e la seconda si è appena separata da eBay. Manca invece a sorpresa Alibaba, nonostante un debutto più che spumeggiante in borsa con IPO da record. Tutta la classifica è consultabile su Interbrand.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.