Apple iPhone con display olografico 3D, non è fantascienza

Apple starebbe lavorando allo sviluppo di un’innovativa tecnologia a micro-LED che potrebbe trasformare gli iPhone del futuro in proiettori olografici 3D

Vi ricordate del laboratorio quasi segreto di Apple inaugurato qualche giorno fa a Taiwan? Ecco, sembra proprio che i 50 esperti all’interno dello stabilimento non se ne stiano con le mani in mano, anzi, stanno lavorando a una tecnologia a micro-LED capace di generare ologrammi 3D visibili a occhio nudo.

Questi micro-LED sarebbero poco assetati di energia e molto più efficienti rispetto alle alternative sul mercato, rendendo ideale il loro sui futuri iPhone. Non è certamente un mistero che Apple sia interessata alle tecnologie 3D, alla realtà virtuale e a quella aumentata, basta dare un’occhiata agli ultimi acquisti fatti a Cupertino sul tema per farsi un’idea.

Apple, giusto per portarsi avanti, ha già depositato un brevetto denominato “Interactive Holographic Display Device” che descrive proprio il funzionamento di questa tecnologia. L’utente potrà interagire con questi oggetti 3D grazie a gesture multitouch. Tale innovazione sarebbe applicabile anche ai Mac e agli iPad oltre che agli iPhone, e la generazione delle immagini avverrebbe con la proiezione di luce attraverso un display in modo specifico.

La dimostrazione del video qui sopra arriva da una società chiamata Ostrendo e il risultato è indubbiamente interessante. Apple è sempre più interessata a offrire agli utenti soluzioni a realtà aumentata, virtuale e ora anche ologrammi 3D, anche se potrebbero volverci diversi anni prima di vedere tutte queste tecnologie a bordo degli iPhone.

Ovviamente, nel caso ci fosse bisogno di ricordarlo, si tratta di rumor in attesa di conferma da parte di Apple.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.