Apple tv 4: il nuovo modello punta sulle app

 

Un servizio multifunzionale che vede al suo interno centinaia di applicazioni e plug in utilizzabili tramite Siri: ecco la nuova Apple tv 4.

apple tv 4

È da un paio di mesi che si sente parlare delle nuovissime applicazioni della Apple tv 4 che, da quando è entrata anche nel cuore degli italiani, sta facendo veramente scalpore.

Il nuovo modello è il quarto in commercio e può essere comandato attraverso il piccolo e ormai famoso telecomandino nero definito set-box. La Apple di Jobs si è sempre portata avanti in merito a dispositivi dalle svariate forme che vedono migliaia di estimatori.

Impossibile non menzionare l’iPhone. Molti modelli di Mac hanno stravolto l’ecosistema tecnologico e diverse applicazioni hanno reso il tutto molto più utile, versatile e applicabile ad ogni esigenza. L’ultima invenzione, se così si puà dire, è rappresentata proprio dalla Apple tv 4 che in qualche modo esalta e completa il macrocosmo tecnologico.

Pro e contro della Apple tv 

Per quanto Apple tv sia eccezionale, come tutti i dispositivi della casa statunitense, si trova dentro una sorte di spazio limitato ad una nicchia. Prezzo a parte, anche questa nuova invenzione non può essere usata al di fuori del mondo Apple.

Tutte le applicazioni, che siano rivolte alla televisione o alla musica, al computer o agli iPhone, vanno acquistate ed hanno accesso solo attraverso piattaforme dell’azienda. Questo rende tutto più sicuro ma maggiormente elitario.

La Apple tv, per quanto sia famosissima in Italia, non spopola a livello di vendite. Sia perché, purtroppo bisogna dirlo, ha tantissime protezioni in merito al copyright, sia perché l’apparecchio utilizzato per film, immagini, video o musica si appoggia solo all’universo Apple e questo rende il tutto poco “libero” in un certo senso.

Apple tv 4: cosa cambia rispetto a prima

La Apple tv 4 adesso punta tutto sulle applicazioni di qualsiasi genere. Dai giochi alla grafica fino a passare dall’educazione. Essa ha in sé nuove allacci per Wii e PlayStation e consente piano piano sempre di più, varie compatibilità con diverti dispositivi. Di sicuro, malgrado le restrizioni, è un prodotto che attrae. Chissà se Apple deciderà di “ammorbidirsi” un po’. Ma soprattutto, se andasse verso un modello tecnologico simile ad Android, sarebbe ancora così sicura?

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.