Asus ZenFone 3 avrà lettore di impronte digitali

L’Asus ZenFone 3 a quanto pare sarà uno dei tanti nuovi smartphone del 2016 ad avere un sensore per le impronte digitali, un vero trend in crescita grazie al crollo dei prezzi dei sensori stessi.

Nuove indiscrezioni emergono riguardo all’Asus ZenFone 3. Dopo aver appreso a fine ottobre che il futuro top gamma dell’azienda taiwanese avrà una porta USB C ora scoriamo infatti che lo smartphone potrebbe essere equipaggiato anche con un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali.

zenfone 3 4 JPG

Non si tratta di una sorpresa inaspettata, sia per il posizionamento dello smartphone, sia perché molti report sostengono che il 2016 sarà l’anno del boom per questo tipo di soluzioni. Grazie infatti a un crollo dei prezzi che presto porterà un singolo sensore a costare non più di 5 dollari, la percentuale di dispositivi con lettore di impronte digitali dovrebbe salire dall’attuale 30% al 50%, quasi un raddoppio dovuto alla possibilità di montare questi sensori non più soltanto sui modelli top gamma com’è accaduto fino a poco tempo fa ma anche su diversi modelli di fascia media e addirittura bassa.

zenfone 3 3 JPG

L’Asus ZenFone 3 dovrebbe essere lanciato a maggio del 2016 e sarà il primo della gamma ad offrire questo tipo di funzione. Asus si servirà di chip Elan Microelectronics e della cinese Goodix e, secondo le fonti, si aspetta di vendere complessivamente 30 milioni di dispositivi entro il prossimo anno, quasi il 50% in più rispetto ai 20 milioni venduti in questo 2015.

zenfone 3 2 JPG

Il trend positivo è dovuto alle vendite sostenute soprattutto nei cosiddetti Paesi emergenti, come quelli del sud est asiatico, India, Brasile, Russia e Taiwan e questo nonostante il produttore si sia dovuto misurare con altri brand di spessore come Huawei, Xiaomi, Lenovo, Oppo, Vivo, Meizu, Coolpad e ZTE.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.