Chrome 53 aumenta la durata della batteria

La versione 53, su computer e dispositivi mobile, è più rispettosa della batteria.

Chrome

Cristiano Ghidotti,

Nei giorni scorsi Google ha dato il via al rilascio dell’aggiornamento che porta il browser Chrome alla versione 53. Come sempre accade in questi casi, l’update viene scaricato e installato in maniera del tutto automatica, senza richiedere nessun intervento attivo da parte dell’utente. I più impazienti possono comunque forzare la procedura selezionando la voce “Informazioni su Google Chrome” nella sezione “Guida” del menu principale.

La novità più importante riguarda un ulteriore passo in avanti in termini dirisparmio energetico. Ora Chrome consuma meno batteria e per rendersene conto basta dare un’occhiata al filmato in streaming di seguito, realizzato e condiviso online direttamente da bigG sul proprio blog ufficiale: il computer a sinistra, con la release 46 del software installata, si spegne dopo 8 ore e 27 minuti di utilizzo, mentre con condizioni identiche l’edizione 53 arriva fino a 10 ore e 39 minuti. Un miglioramento non di poco conto, che tornerà utile soprattutto a chi ogni giorno si trova ad usare laptop e notebook per essere produttivo in mobilità. Google specifica che questo non riguarda solo la riproduzione dei contenuti multimediali (ad esempio dei video su YouTube o Vimeo), ma anche tutti gli altri aspetti della navigazione Web.

La stessa evoluzione riguarda anche l’app per dispositivi Android, che tra le altre cose introduce il supporto allo standard PaymentRequest e di conseguenza alla tecnologia Android Pay per i pagamenti in mobilità. Anche per quanto riguarda smartphone e tablet basati sul sistema operativo del robottino verde, il rollout dovrebbe essere completato a breve, tramite la piattaforma Play Store.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.