Come gestire i permessi con Android 6.0 Marshmallow

In questa guida Android per principianti vediamo come gestire i permessi delle applicazioni in Android e sfruttare al meglio le nuove possibilità offerte dalla versione 6.0, altrimenti nota come Android Marshmallow.

 

Tra le tante novità di Android 6.0 una di quelle più apprezzate riguarda i permessi delle applicazioni. Chiunque abbia mai installato un’applicazione Android, sa che fino alle versioni precedenti questa funzione non offre alcuna libertà: o si accettano i permessi richiesti da una certa app, oppure si rinuncia a installarla.

Con Android 6.0 Marshmallow invece cambia tutto, e il sistema dei permessi diventa del tutto simile a quello che troviamo su iOS – il sistema operativo dell’iPhone. Al momento di scaricare un’app non dovremo dare nessun permesso.

app permissions menus

L’applicazione richiederà il permesso nel momento in cui serve, e noi potremo decidere se concederlo oppure no. Se un gioco, per esempio, vuole salvare una schermata, chiederà accesso alla galleria fotografica, e potremo decidere se accettare oppure no. Facebook chiederà di accedere ai contatti per sincronizzarli, e così via. È anche possibile cambiare idea

Come cambiare i permessi di un’applicazione in Android 6.0 Marshmallow

Può capitare di toccare il pulsante sbagliato, e magari di negare a Instagram l’accesso alla fotocamera. O ci potrebbero essere altre situazioni in cui vogliamo cambiare i permessi già assegnati.

In Android 6.0 Marshmallow è molto semplice: basta andare in Impostazioni>Applicazioni, e poi Permessi Applicazioni. Da qui potremo esaminare quali permessi ha ogni app, ed eventualmente modificarli.

È possibile anche gestire le app per tipo di permesso: apriamo il menu in alto a destra e tocchiamo Configura Applicazioni e poi Permessi Applicazioni. Se non vogliamo che nessuna app abbia accesso al microfono, potremo farlo in pochi secondi.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.