Come scegliere il tuo TV

Cerchi un televisore? Per trovare il dispositivo più adatto alla tua abitazione, è importante guardare alle proposte del mercato in maniera critica e consapevole. Ecco una breve guida che ti sarà utile per scegliere il tuo TV ideale!

Tre regole per scegliere il tuo TV

1. Le dimensioni sono importanti

La prima decisione da prendere per acquistare un televisore riguarda le dimensioni dello schermo, che si misurano in pollici (“): maggiori sono i pollici, più ampio sarà lo schermo. La grandezza del tuo TV ideale dipende da dove lo vuoi posizionare: ti consigliamo un TV da 32″ per la camera da letto, e un TV da 50″ a 65″ per il salotto, ma dipende ovviamente dalla dimensione delle tue stanze. Se vuoi sostituire un nuovo TV ad uno vecchio, assicurati di tenere almeno 2.5 cm sopra il televisore per permetterne la ventilazione. E’ anche una questione di design e di gusto: in fin dei conti, un TV è anche un oggetto di arredamento!

2. La definizione dell’immagine dipende dai pixel

Acquistare un TV Ultra HD 4K o Full HD? Questo è il dilemma!
I TV Ultra HD 4K, conosciuti anche solo come 4K o come UHD, hanno una risoluzione 4 volte superiore rispetto a quella di un TV Full HD: di 3840 x 2160 pixel contro i 1920 x 1080 di un Tv Full HD. In linea generale, più ampia è la risoluzione e migliore è la definizione e il dettaglio dell’immagine: questo significa che nei TV Ultra HD 4K il divario tra i pixel si riduce sensibilmente, regalandoti un coinvolgimento maggiore grazie a dettagli più precisi e linee più morbide.
Per godere appieno dei vantaggi dell’alta definizione del 4K è necessario rivolgere l’attenzione ai grandi formati, cioè a partire dai 48” – 49” in poi: in caso contrario si nota meno la differenza tra il Full e l’Ultra HD.
I TV Ultra HD 4K non hanno però rimpiazzato i TV Full HD: questi ultimi, conosciuti anche come TV 1080p, sono televisori ad alta definizione, con una qualità dell’immagine eccellente. I costi sono più contenuti, e rappresentano quindi un’ottima scelta per il rapporto qualità/prezzo.
Altro punto da tenere in considerazione è la programmazione televisiva disponibile attualmente in Italia di contenuti dedicati al 4K: oggi l’offerta di contenuti in 4K è ancora molto limitata, qualche video disponibile su Youtube ed un palinsesto streaming abbastanza ristretto, con pochi player. Oltre a questo, ad oggi, sono davvero molto pochi gli eventi sportivi live che uno può “gustarsi” in 4K.

3. Che tipo sei? E, quindi, che TV vuoi?

Vuoi una TV che sia Smart, un TV curvo o un TV 3D? Dipende da te!

Se ami il cinema, ti consigliamo un TV 3D per guardare tutti i tuoi film preferiti anche a casa, compresi quelli in 3D. Esistono due tipologie di TV 3D: con 3D attivo e con 3D passivo. Se puoi usare solo gli occhialini forniti dalla casa produttrice del tuo TV, si parla di 3D attivo; quando, invece, puoi usare degli occhiali universali, si parla di 3D passivo. La differenza tra le due tecnologie risiede nella precisione dell’immagine, che con il 3D attivo è più nitida. Il 3D passivo ti permette però di usare occhiali economici che non hanno bisogno di essere ricaricati. A te la scelta!

Se sei un amante del design, ti consigliamo di acquistare un TV curvo. Dotati di schermi dalla forma arrotondata, i TV curvi avvolgono lo spettatore e lo proiettano all’interno della scena, oltre ad essere perfetti per arredare il salotto o altre stanze ampie.

Se sei un amante dello streaming, dei video su youtube e dei contenuti su internet, ti consigliamo di acquistare una Smart TV. Le Smart TV sono dispositivi con connettività wireless, che sono in grado di connettersi alla rete domestica e di navigare sul Web: non solo video, serie TV e film in streaming, ma anche social network e videogiochi! Le piattaforme stanno diventando sempre più facili ed intuitive, per un intrattenimento completo.

LCD, LED, OLED, Quantum Dots, SUHD: cosa sono?

LCD, LED, OLED, Quantum Dots, SUHD: cosa sono?
Sono sigle che indicano la tecnologie dello schermo del tuo televisore. Cerchiamo di capire qual è la differenza tra di esse per trovare il TV migliore per le tue esigenze.

Per prima cosa, è fondamentale capire cos’è la tecnologia LCD, punto di partenza comune per tutte le innovazioni successive. I TV con schermo LCD (Liquid Crystal Display) hanno soppiantato il vecchio tubo catodico e sono conosciuti anche come schermi a cristalli liquidi. Sono dispositivi che non emettono luce propria, e richiedono quindi una fonte di retroilluminazione. I primi TV LCD erano illuminati con lampadine tradizionali, che sono pian piano state sostituite dai led, che, tramite un diffusore, illuminano il pannello LCD: questa sostituzione ha segnato l’ingresso sul mercato dei i cosiddetti TV LCD a LED, o più semplicemente TV LED. I TV LED sono quindi un tipo di TV LCD, ma portano vantaggi notevoli: i contrasti risultano più elevati ed il nero più intenso, la gamma di colori è più ampia, i dispositivi sono più sottili ed il consumo energetico è inferiore. La tecnologia è, dunque, migliore.

Esistono due tipi di TV LED, i LED Edge e i LED Direct, che si differenziano per la distribuzione dei led sulla retroilluminazione. La scelta tra i sue dipende da tre fattori: estetica, consumi e qualità dell’immagine. Se cerchi invece un TV top di gamma, puoi scegliere tra TV OLED e TV Quantum Dots.

LED Edge

Hanno led disposti solo sui lati, e hanno il vantaggio di essere più sottili, avere consumi ridotti, e una brillantezza e un contrasto più elevati: sono adatti a chi ricerca un’estetica più sofisticata e consumi ridotti.

LED Direct

Hanno led distribuiti in modo uniforme su tutto il pannello: lo spessore aumenta rispetto ai LED Edge, ma migliora la gestione del nero e quindi la qualità dell’immagine.

TV OLED

Utilizzano un diodo organico a emissione di luce. Ciò si traduce nella capacità, per ogni led, di trasmettere luce in maniera autonoma, riducendo i consumi e regalando neri più profondi. Gli schermi che montano questa tecnologia sono ancora più sottili rispetto ai precedenti, dimostrandosi adatti per gli amanti del design. Sono tra i TV migliori in circolazione, e sono una novità nel mercato dei televisori

Quantum Dots

Sono una variante dei TV LED, e si basano su una tecnologia che espande la gamma di colori riproducibili, migliorando quindi la qualità dell’immagine. Viene inserito uno strato trasparente tra la retroilluminazione e il pannello a cristalli liquidi composto da migliaia di punti quantici (i Quantum Dots, appunto). Questi assorbono parte della luce dei led e la riemettono di un colore esattamente della saturazione desiderata. Colori più puri per un’esperienza cinematografica più realistica, quindi! I produttori hanno dato nomi diversi ai TV che integrano questa tecnologia: Samsung li chiama SUHD o Super Ultra HD, LG ColorPrime, e Sony Triluminous.

TV HDR, cos’è?

Il TV HDR (High Dynamic Range) ovvero “elevata gamma dinamica” migliora ulteriormente la tua esperienza visiva. Esso va infatti ben oltre l’Ultra HD: si potrebbe dire che se l’Ultra HD, con la sua risoluzione super, aumenta il numero dei pixel, l’HDR è nato per migliorare la qualità dei singoli pixel. Grazie a questa tecnologia il televisore è in grado di gestire al meglio contrasti e colori agli estremi della gamma, ovvero tutte quelle sfumature e luci ed ombre che esistono nel mondo reale. Esistono diversi standard di TV HDR, che variano a seconda del brand. Diciamo che ad oggi il mondo consumer ha uno standard di base, il TV HDR 10 (di recente l’evoluzione TV HDR 10 BIT), e uno standard che promette qualità più elevata fatto dalla Dolby, il Dolby Vision.

TV e HDR?
Della scelta TV HDR vs TV non HDR si è iniziato a parlare nel 2015, e alcuni modelli usciti allora erano già in grado di gestire contenuti HDR. I TV HDR Samsung SUHD, i TV HDR Sony della serie 8 e 9, i TV HDR OLED LG e alcuni modelli Panasonic sono tra questi, anche se non tutti sono ugualmente in grado di interpretare i diversi formati HDR disponibili.

Accessori per emozioni forti

Gli accessori per arricchire la tua esperienza di spettatore stanno aumentando sempre di più! Per trasformare il tuo vecchio TV in un TV Smart, esistono sul mercato dispositivi esterni come il Chromecast, il Miracast o l’Apple TV: è sufficiente inserirli nella presa USB del tuo TV per collegarti ad internet e godere di tutto l’intrattenimento che il web è in grado di offrire. Non solo film in streaming , ma anche eventi, sport, cinema e videogiochi online!
Esiste poi il dispositivo CAM, un accessorio Wi-Fi pensato per accedere ai programmi di intrattenimento a pagamento. In questo caso, la scheda CAM viene inserita in uno slot CI del TV, installandosi immediatamente ed entrando subito in funzione.
Per il massimo della definizione audio, è possibile collegare alle uscite HDMI del tuo TV ulteriori dispositivi, come Soundbar, Soundbase, Home Theatre o Sistemi Audio Multiroom.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.