Fritz!Box 3390, quando il router è un’astronave

Fritz!Box 3390, quando il router è un'astronave

FRITZ!Box 3390 – Recensione

Nell’epoca del social gaming, un’era in cui qualsiasi dispositivo, che si parli di sistemi di intrattenimento handheld, cellulari o vere e proprie console da gioco casalinghe, abbisogna di una connessione ad internet per essere sfruttato al 100%, molto spesso ci dimentichiamo di ciò da cui si origina tutto ciò: il router/access point che distribuisce, più o meno efficientemente, la connettività nelle nostre case.

Ed è appunto mirando alla qualità, mai così indispensabile, della connettività ad Internet che prendiamo in esame questo FRITZ!Box 3390, un interessante Router/Access Point prodotto dalla tedesca AVM!

La confezione stessa del FRITZ!Box 3390, pur nella sua ordinata semplicità, ci fornisce tutte le informazioni necessarie per valutare le prestazioni, ed un eventuale acquisto, di questo Router-Access Point Wireless made in AVM.

I quattro semplici riquadri, presenti sulla copertina, ci presentano infatti le funzionalità di base, debitamente approfondite sul retro della scatola, del modello in oggetto di esame.

Nella fattispecie stiamo per analizzare un Router Wi-Fi (con modem integrato) con supporto ADSL, ADSL2+ e VDSL, proponendosi dunque come una soluzione universale di connettività qualora si fosse dotati di ADSL fino a 20Mbit o, per i più fortunati, di una connessione via fibra ottica.

L’apertura della confezione ci consegna, oltre al router stesso, un cavo LAN, un convertitore DSL/VDSL e il consueto alimentatore (dalle generose dimensioni): tutto ciò di cui abbiamo bisogno per accendere il motore del FRITZ!Box 3390.

La parte frontale del 3390 si allinea, graficamente, alla linea degli altri FRITZ!Box, fornendoci, oltre ai cinque indicatori led attestanti lo stato di operatività del dispositivo stesso, un pulsante per abilitare/disabilitare la WLAN e un secondo tasto per il collegamento WPS dei dispositivi aventi questa funzionalità. Osservando il posteriore del 3390 entriamo in contatto con il cuore della connettività garantita da questo dispositivo: alle 4 porte LAN Gigabit e alla usuale connessione DSL, disponibili su gran parte dei Router/Access point in circolazione, si uniscono due ingressi USB che permetteranno di condividere con la rete domestica dispositivi quali hard disk esterni o stampanti, utilizzabili anche a computer spento, ponendo di fatto il 3390 alla stregua di un media server di alta caratura.

Passiamo ora ad esaminare la fase di installazione/configurazione del FRITZ!Box 3390. Tralasciando l’installazione “fisica” del device stesso, giungiamo alla parte più tecnica di questa fase: la messa in operatività del FRITZ!Box 3390.

Il device AVM in questione è dotato infatti del FRITZOs, un vero e proprio sistema operativo asservito alla gestione di qualsivoglia aspetto di questa versatilissima periferica, un OS user friendly che guiderà sia i novizi che gli utenti più smaliziati nella configurazione sia delle funzionalità base che di quelle avanzate.

Una volta collegato alla rete basterà scegliere il provider di competenza per essere attivi e connessi, nel giro di pochi minuti. Il Fritz!Box 3390, primo della sua serie, consente di utilizzare simultaneamente due differenti reti Wireless N, una a 2,4Ghz, l’altra a 5Ghz, indipendenti l’una dall’altra ed avente, ciascuna, una velocità massima di trasferimento pari a 450Mbit/sl’utilizzo di due differenti frequenze garantisce un incremento qualitativo, sia in termini di prestazioni, che di stabilità del segnale che di distanza di copertura dello stesso.

Ciò è ottenuto mediante l’utilizzo di sei antenne interne che, lavorando in modalità MIMO, consentono di ottimizzare i cicli di funzionamento del modem raggiungendo, per l’appunto la velocità di 450Mbit/s per singola linea: rimanendo in ambito Wi-Fi, il FRITZ!Box 3390 permette di allestire una rete wireless riservata agli ospiti (o, altresì di abilitare la LAN 4 ad un accesso parziale alla stessa), in modo da preservare la privacy dei files residenti sulla rete domestica.  Interessantissima anche la feature, disponibile attivando la modalità avanzata, di poter partizionare la percentuale di banda da riservare ad ogni singolo device connesso al 3390 in modo da preservare intatta, ad esempio, l’integrità dell’esperienza di gioco multiplayer su console attivando, contestualmente un programma di file sharing su di un pc connesso alla rete.

Le due porte USB presenti sul retro del 3390 permettono inoltre di collegare alla rete domestica stampanti o dispositivi di archiviazione di massa in modo da creare un ecosistema completamente indipendente da qualsivoglia computer connesso alla stessa: sarà infatti possibile effettuare streaming di dati audio o video da qualsiasi periferica interconnessa al 3390. Grazie inoltre al servizio “MyFRITZ!” potremo accedere al 3390 virtualmente da qualsiasi posizione nel mondo creando dunque, previo collegamento di un dispositivo di archiviazione di massa allo stesso, uno spazio cloud personale protetto da password e da tutti i protocolli di sicurezza integrati nel FRITZ!Box in questione.

Essendo il FRITZ!Box 3390 compatibile con il servizio DynDns, avremo la possibilità di utilizzare il 3390 come mirror esterno per la consultazione, ad esempio, di un sistema di videosorveglianza direttamente collegato allo stesso via LAN. A completare il tutto la possibilità di gestire, mediante l’utilizzo dell’app dedicata per iOS o Android FRITZ!App Fon, il 3390 come un sistema per la gestione di chiamate VOIP avvalendosi del proprio terminale iOS o Android come telefono.

Manca certo la componente DECT, ad appannaggio di modelli di maggior caratura, ma questo FRITZ!Box 3390 rasenta la perfezione in ogni ambito, anche quello del consumo energetico: per tutelare infatti gli utenti più parsimoniosi, il FRITZ!Os riconoscerà il carico di lavoro cui è sottoposto il modem, provvedendo contestualmente a disattivare i componenti disattivi o a ridurre la “taratura” delle porte LAN a seconda dell’effettiva capacità della rete cui si è connessi. Tutto ciò si traduce in una esperienza di utilizzo gratificante che da, sia all’utente più smaliziato che al neofita, la sensazione (effettiva tra l’altro) di esser in pieno controllo dello strumento acquistato.

Dati tecnici

Fritz!Box 3390, quando il router è un'astronave

Internet

  • router DSL con firewall/NAT, server DHCP, client DynDNS, UPnP AV
  • supporta le connessioni VDSL da 100 Mbit con Vectoring (Full Vectoring)
  • uso delle connessioni Internet esistenti via LAN e rete wireless
  • funzionalità di router anche con chiavetta 4G/3G (LTE/UMTS/HSPA) o via porta Ethernet per connessione con modem via cavo o fibra ottica
  • è supportato IPv6
  • firewall Stateful Packet Inspection con condivisione porte
  • accesso remoto sicuro via Internet con VPN (IPSec)

Rete wireless

  • reti wireless conformi a IEEE 802.11n (fino a 450 Mbit/s lordi a seconda della banda di frequenza, 3 x 3 MIMO)
  • Wireless N dual per l’uso in simultanea delle bande di frequenza da 2,4 GHz e 5 GHz
  • retro compatibile con WLAN 802.11g, b ed a
  • sicurezza integrata grazie alla codifica WPA2 attivata
  • AVM Stick & Surf: navigazione senza fili automaticamente sicura
  • tasto WLAN (attivazione/disattivazione manuale della rete wireless)
  • Wi-Fi Protected Setup (WPS)
  • estensione della portata della rete wireless grazie alla funzione di ripetitore
  • canale automatico wireless: ricerca automatica di un canale radio della rete wireless privo di interferenze
  • rete wireless Eco per prestazioni ottimali con un consumo minimo di corrente

Comfort per la rete domestica

  • il media server mette a disposizione della rete domestica musica, immagini e video (SMB, FTP, UPnP AV)
  • accesso sicuro al FRITZ!Box da ovunque con MyFRITZ!
  • FRITZ!NAS: semplice accesso a tutti i file della rete
  • applicazioni in rete come IPTV, Video on Demand e streaming multimediale grazie al potente processore Dual-Core
  • parental control, servizio Push, contatti basati sul cloud e memoria online
  • accesso ospite: uso dell’accesso a Internet esistente via LAN o rete wireless
  • uso dell’accesso a Internet esistente via LAN o rete wireless
  • Wake on LAN via Internet
  • supporta i dispositivi DLNA

FRITZ!OS

  • “fritz.box”: interfaccia utente semplice, da usare intuitivamente via browser
  • interfaccia utente ottimizzata per smartphone e tablet (Responsive Design)
  • aggiornamenti gratuiti per le nuove funzioni e la sicurezza
  • modalità avanzata per le opzioni di impostazione speciali, guida con ricerca a tutto testo
  • FRITZ!App per le chiamate wireless nella rete domestica, per l’accesso ai file da remoto, il controllo di lettori ed altro (Android e iOS)

Connettività

  • adatto alla connettività VDSL e ADSL
  • 4 porte Ethernet Gigabit (10/100/1000 Base-T)
  • punto di accesso wireless secondo gli standard IEEE 802.11n, g, b, a
  • 2 porte USB 2.0 per memoria e stampante

Contenuto

  • FRITZ!Box 3390
  • alimentatore
  • cavo di collegamento DSL di 4 metri
  • cavo LAN di 1,5 m
  • istruzioni di installazione

Caratteristiche del dispositivo

  • dimensioni (L x P x H): 226 x 159 x 47 mm
  • si può montare a parete o su tavolo
  • Potenza assorbita: 8-11 watt

Garanzia

  • garanzia del costruttore di 5 anni sull’hardware per clienti finali, come indicato nelle condizioni di garanzia

Fritz!Box 3390, quando il router è un'astronave

Giungiamo ora al punto cardine della disamina: la resa in ambito gaming.

Il FRITZ!Box 3390 viene presentato, a tutti gli effetti, come un router gaming oriented, teso dunque a facilitare l’immissione nel poliedrico mondo delle piattaforme digitali di gioco degli utenti di qualsivoglia macchina, che sia di estrazione nipponica o americana.

Le prove su strada effettuate per questa recensione hanno visto la configurazione, rispettivamente di PC (demandato a gaming – piattaforma Steam), Xbox 360, Xbox One, Playstation 3, Playstation 4, PsVita, Nintendo 3Ds XL.

Il download di un gioco da Steam ha fatto segnare, a me che sono proprietario di una linea Telecom 20Mega, la velocità di 1,6Mb/s, rappresentando di fatto un incremento notevole rispetto al router-Access point Tp-Link utilizzato in precedenza dal sottoscritto (che aveva fermato la lancetta a 1.3Mb/s); l’utilizzo occasionale di piattaforme di file sharing ha mostrato lo stesso risultato (ottenuto previa apertura di porte dedicate sul 3390) sia mediante collegamento Wi-Fi che cavo.

Xbox 360, Playstation 3, Playstation 4 (test effettuati sia in wireless che mediante linea cablata), PsVita e Nintendo 3Ds XL (ovviamente esclusivamente OTA) non hanno dato alcun problema di connessione, rilevando NAT aperti e garantendo una fruizione dell’esperienza di gioco ottimale e facilmente ottenibile.

L’Xbox One, pur connettendosi immediatamente, ha fatto segnare NAT moderato con problemi in ambito social-gaming (scopertesi poi causate da un malfunzionamento giornaliero della piattaforma Xbox Live): per ottenere NAT Aperto anche su Xbox One si è dovuto procedere alla disabilitazione del protocollo IPv6 (non correttamente gestito dalla piattaforma Microsoft) e al livellamento del Firewall Teredo. Fatto ciò, grazie comunque ad un servizio clienti quanto mai efficiente e pronto a recepire le esigenze dell’utente FRITZ!Box, è stato possibile fruire liberamente dell’esperienza di gioco Xbox Live riuscendo sia a partecipare a partite online che ad hostarne alcune.

FRITZ!Box 3390, anche in questo caso, è stato promosso a pieni voti!

In conclusione…

Il FRITZ!Box, venduto al pubblico al prezzo di 139,00€, supera a pieni voti la prova gaming allestita da TecnolgyBlog per testarne le effettive capacità.

Un Router-Access Point capace di gestire connessioni fino a 20Mbit (ADSL, ADSL2+) ma anche le nuovissime linee digitali (fino a 100Mbit/s) garantisce, in virtù dell’utilizzo simultaneo di due reti Wi-Fi (2,4 – 5 Ghz) indipendenti l’una dall’altra, stabilità ed incremento prestazionale rispetto alle Wi-Fi standard, sia in termini di copertura che di velocità di utilizzo della stessa.

Il 3390 può diventare un media center garantendo lo streaming dei dati contenuti nei dispositivi connessi alle porte USB anche a computer spento o funzionare come cloud personale grazie al sistema di controllo remoto; viene inoltre data la possibilità di partizionare l’utilizzo della rete per ogni singolo dispositivo in modo da fornire una banda minima garantita a seconda dei bisogni e, non meno importante, di creare una Wi-Fi/LAN ospiti per salvaguardare l’accesso a dati sensibili contenuti nella rete domestica.

Aggiungiamo a ciò la possibilità di utilizzare il FRITZ!Box 3390 come centralino VOIP grazie all’interoperabilità con l’app FRITZ!App Fon per Android ed iOS ed otterremo un prodotto a dir poco perfetto, attento ed adatto alle esigenze di qualsiasi utente, novizio o esperto che sia.

Solo un prezzo al di sopra della media penalizza questo FRITZ!Box ma, per quel che mi riguarda, il gioco vale assolutamente la candela: CONSIGLIATISSIMO!

Voto: 9,5/10

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.