iZettle, per pagare con carta e smartphone

 

iZettle, start up svedese specializzata nel mobile payment, si presenta al mercato italiano con un’offerta di soluzioni tecnologiche e finanziarie per effettuare pagamenti tramite dispositivi mobili. L’azienda ha mostrato due prodotti: iZettle Lite e iZettle Pro Contactless. il primo è un dispositivo a costo zero, che si connette tramite cavo al jack da 3,5 mm di smartphone e tablet. iZettle Pro Contactless, invece, si collega tramite Bluetooth e gestisce pagamenti anche con carte contactless e con ApplePay. Entrambi i device accettano carte di credito e bancomat come MasterCard, Visa o American Express e sono compatibili con i sistemi Android e iOS.

Con i dispositivi di iZettle non ci sono costi d’iscrizione, tasse mensili o annuali né importi minimi per l’utilizzo ma solo un piccolo fee che varia dall’1% al 2.75% a seconda del numero di transazioni effettuate. Più pagamenti riceverete e meno pagherete e i soldi saranno trasferiti direttamente sul conto corrente del venditore entro tre giorni lavorativi.

Oltre ai dispositivi e alle app che trasformano cellulari e tablet in registratori di cassa, iZettle fornisce il servizio Advance: micro-finanziamenti alle piccole e medie imprese, su cui non vengono applicati tassi d’interesse ma solo fee fissi stabiliti su precisi criteri. Il prestito viene restituito senza limiti di tempo attraverso una percentuale sulle vendite.

iZettle si attiva in pochi minuti con passaggi semplici e veloci: è sufficiente scaricare l’applicazione e creare un account personale sul sito www.izettle.com/it. Una volta registrato il proprio profilo, il dispositivo viene consegnato in due giorni lavorativi, pronto per collegarsi a smartphone e tablet e per ricevere i pagamenti dei clienti.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.