LG G5: nuove indiscrezioni per febbraio con scanner di impronte e iride

In questo 2015 che sta volgendo al termine, LG ha deciso di rimescolare un po’ le carte in tavola con l’offerta di fascia alta dei suoi smartphone. All’ottimo G4 di inizio anno ha fatto seguire un V10 che, sebbene sembri non abbia fatto il proverbiale botto in termine di vendite (almeno in patria), ha destato l’interesse di molti appassionati. Quale sarà la prossima mossa di LG? Ci sarà un G5 e prenderà qualcosa dalla serie V?

Finora abbiamo già avuto modo di conoscere alcuni dettagli, ma pochi di questi sono stati corroborati da prove tangibili. Da poche ore circolano sul sito cinese MyDrivers altri rumor che sembrerebbero andare nella stessa direzione. Per cominciare, si ipotizza (ancora una volta) che il G5 verrà presentato e commercializzato in anticipo rispetto agli anni scorsi; si parlerebbe addirittura di inizio febbraio, con vendite che inizieranno le settimane immediatamente successive. L’obiettivo sarebbe quindi bruciare sul tempo i principali competitor, in particolare il Galaxy S7 di Samsung, che dovrebbe essere presentato al MWC 2016 di Barcellona.

L’altra indiscrezione è relativa all’identificazione biometrica; dopo il debutto su V10, anche il G5 avrà uno scanner di impronte digitali (facilissimo ipotizzare un setup analogo, con il sensore piazzato sul retro in corrispondenza del tasto di accensione), mentre potrebbe essere un debutto assoluto lo scanner dell’iride. Da V10 dovrebbe arrivare anche la costruzione in metallo, anche se non è perfettamente chiaro quanto estesamente sarà impiegato. C’è chi dice unibody e chi ipotizza un assemblaggio ibrido.

Il resto sono speculazioni, che sono comunque facilmente condivisibili: display QHD da 5.5″, Snapdragon 820 e 4 GB di RAM non richiedono certo troppa fantasia. Si parla anche di fotocamera da 21 MP sul retro e da 8 MP per i selfie, anche se, ribadiamo, non ci sono alcune prove a corredo.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.