Nubia Italia apre al modding con un comunicato ufficiale

Nubia

Oggi pomeriggio, Nubia, azienda satellite di ZTE, tramite un suo comunicato stampa ufficiale, ha reso noto la propria apertura al modding dei suoi dispositivi tramite sblocco bootloader, root e installazione di custom ROM a discrezione dell’utente.

A poche settimane dal lancio di Nubia Z11 e Nubia Z11 Max, la divisione italiana di Nubia, costola di ZTE, ha reso nota ai propri utenti la politica aziendale per quanto concerne il moddingdei propri devices. Secondo quanto scritto nel comunicato stampa, sarà possibile quindi per gli utenti italiani sbloccare il bootloader, ottenere i permessi di root e installare custom ROM sui propri dispositivi.

La notizia è ghiotta in quanto, al contrario di quanto succede per la stragrande maggioranza delle aziende, tramite queste azioni, la garanzia di due anni a copertura dei dispositivi non verrà invalidata.

Dunque se doveste essere possessori di Nubia Z11 o Nubia Z11 Max sappiate che avrete la possibilità di cimentarvi tranquillamente, e senza rischio di dover pagare di tasca vostra, nelmodding del vostro dispositivo, sicuri che, anche nel malaugurato caso in cui le vostre azioni dovessero portare ad un brick del dispositivo, il customer care potrà riparare o sostituire i vostrismartphones Nubia senza dover spendere un euro.

Consigliamo in ogni caso, prima di cimentarsi nel modding, di prendere visione dell’EULA. Di seguito riportiamo il comunicato stampa di Nubia Italia foriero della buona notizia.

“È consentito lo sblocco del bootloader e l’ottenimento dei permessi di root senza pregiudicare e invalidare la garanzia legale di 2 anni sul dispositivo acquistato. Tutte le attività annesse alle modifiche software sopracitate sono consentite nei limiti di utilizzo e di corretto funzionamento del terminale, pertanto qualsiasi alterazione che comporti un danno permanente hardware/software da parte dell’utente comporterà l’invalidazione dei termini di garanzia.

I termini di garanzia, inoltre, si riterranno validi anche se il dispositivo acquistato manifestasse difetti di conformità hardware e avesse subito un’alterazione del software non accertabile come causa dei difetti stessi previo accertamento dello staff tecnico della problematica riscontrata.

In caso di brick e di malfunzionamenti software sarà possibile richiedere al centro tecnico il ripristino della conformità del dispositivo al costo di 30€ con ritiro e spedizioni incluse. Tale procedura dunque ripristinerà la garanzia rimanente sui difetti di conformità hardware.

I termini ivi riportati sono validi solamente per i dispositivi acquistati presso lo store ufficiale www.nubiamobile.it nella variante internazionale destinata al mercato italiano.”

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.