Il primo firmware di test per Chromecast nasconde un mistero

Google rilascia il primo firmware di test appartenente al Chromecast Preview Program ma in questo update si nasconde un mistero.

Chromecast

Giusto qualche giorno fa avevamo scritto riguardo il nuovo programma di Google denominatoChromecast Preview Program. Questo programma permette a tutti gli iscritti di poter provare e testare in anteprima i nuovi firmware per Chromecast prima della release ufficiale per poter inviare feedback riguardo la stabilità e l’usabilità degli stessi.

In queste ore, il programma è entrato effettivamente in vigore grazie al rilascio a tutti gli utenti iscritti, del primo firmware di test caratterizzato dal numero di versione 1.21.72444. Il changelog di Google che accompagna l’aggiornamento però non è molto significativo in quanto riporta solo una voce anche piuttosto generica:

  • General bug fixes and stability improvements
    (Bugfix generali e miglioramento della stabilità)

Tuttavia grazie ad alcuni attenti utenti è emersa una particolarità. Infatti sembrerebbe che tutti i riferimenti e i rimandi alla parola “Chrome” siano stati rimossi. All’avvio di una Chromecast equipaggiata con un firmware stabile e pubblico e possibile vedere il logo di Chrome, ma in tutte le Chromecast con il firmware di test il logo scompare rimpiazzato da un semplicelogo Google.

Che ci siano grossi cambiamenti in atto all’interno di Google? La deduzione più ovvia che è possibile fare è che l’azienda di Mountain View abbia in mente un rebranding dei prodotti Chomecast come già avvenuto per i device Nexus. Sicuramente ne sapremo di più il 4 Ottobre, giorno in cui sono previsti vari annunci hardware da parte di Big G e magari il lancio di un ecosistema di prodotti caratterizzati dal brand Pixel.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.