Prospettive più che rosee dopo la fusione Wind e 3 Italia per il network unic

Che la fusione Wind e 3 Italia gioverà ad entrambi i clienti degli attuali gestori è cosa ormai assodata: quel che, vogliamo approfondire è circa la reale portata della reta unificata, ed in che modo inciderà rispetto a quelle di TIM e Vodafone, indicate finora come le più potenti del panorama nazionale

TIM e VODAFONE, godono rispettivamente di 17 mila antenne, la quantità ideale per garantire ai propri utenti una copertura totale sul territorio nazionale. Ad oggi, Wind sfrutta 15 mila antenne, un numero inferire rispetto al network di TIM e Vodafone. H3G ne ha invece 11 mila: la somma originata dalla fusione Wind e 3 Italia è di 26 mila antenne, da cui se ne detrarranno 5 mila, promesse a Free Mobile, così come stabilito a monte dalla CE (per rispetto del principio di concorrenza per la corretta regolazione del mercato).

Nonostante questo, l’operatore unico nato dalla fusione Wind e 3 Italia vanterà la bellezza di 21 mila antenne, un numero superiore rispetto alle 17 mila di TIM e Vodafone. Un dato, che rincuora non poco i clienti di WindTre, ma che resta lo stesso approssimativo (la qualità della copertura non dipende solo dal numero di antenne, ma anche dalla tecnologia sfruttata dal network e dalle bande di frequenza, parametri che non possono di certo essere ignorati).

Ci vorranno mesi prima che la fusione Wind e 3 Italia possa garantire gli standard qualitativi sperati, ed un duro e costante lavoro da parte degli ingegneri coinvolti nell’ambizioso progetto.

Speriamo di aver soddisfatto, almeno in parte, la vostra curiositò circa la portata finale della rete unica derivata dalla fusione Wind e 3 Italia, soprattutto in relazione ai network di TIM e Vodafone, attualmente leader del mercato.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.