Recensione EMTEC Stay E200, auricolari wireless potenti e di qualità

 

Non fatevi ingannare dal design anonimo, gli EMTEC Stay E200 sono auricolari wireless di qualità, con suoni potenti. Peccato per l’eccessiva enfasi sui bassi e per l’autonomia inferiore alla media.

EMTEC ECAUDE200BT Stay Earbud Wireless box w 180

Introduzione

Gli auricolari wireless stanno diventando sempre più economici, e fra Beats, Sennheiser e Plantronics si sta facendo strada anche EMTEC, con i suoi auricolari wireless Stay. La qualità sonora è sorprendentemente buona per essere un prodotto disponibile online a una quarantina di euro, e il design con il filo piatto rende questi auricolari comodi da indossare e a prova di aggrovigliamento. Nonostante qualche rimpianto per l’eccessiva potenza dei bassi e per l’autonomia, relativamente bassa, gli Stay E200 meritano di essere presi in considerazione se volete comprare un paio di auricolari wireless.

Design

Gli Stay E300 sono un modello di auricolari senza troppi fronzoli. Il design è semplice e al limite della banalità, con una parte esterna ad effetto cromato e punte rosse nella zona dove s’inseriscono i cuscinetti in silicone.

EMTEC ECAUDE200BT Stay Earbud Wireless

Il cavo è piatto, grigio e leggermente più spesso rispetto ai modelli della concorrenza che abbiamo testato sulle nostre pagine. A metà filo si trova un bussolotto ovale di plastica nera che contiene la porta micro-USB per la ricarica. Questa parte in plastica funziona anche come base da cui partono i cavi, e si appoggia sulla nuca quando s’indossano gli auricolari e si fa passare il cavo dietro la testa.

Il telecomando a filo ha un pulsante multifunzione e due tasti per il volume; funziona con dispositivi Android, iOS e Windows.

Comodità

Gli Stay E200 sono venduti con cuscinetti in silicone di tre dimensioni diverse; io ho scelto quelli più grandi. Dopo averli indossati sono rimasti fermi nelle mie orecchie senza alcun fastidio, anche se sotto questo aspetto preferisco gli auricolari con alette o stabilizzatori, come i Plantronics BackBeat Go 2, per avere una dose extra di supporto.

EMTEC buds

Grazie alla capacità d’isolare i rumori esterni, gli Stay E200 hanno bloccato la maggior parte dell’inquinamento sonoro tipico cittadino, prodotto dal traffico delle automobili e dai vagoni della metropolitana. Sono riuscita a muovere la testa liberamente, grazie al lungo cavo che si adagia comodamente intorno al collo quando non si ascolta la musica.

Se per voi lo stile è importante sappiate che questi auricolari sono abbastanza anonimi; in giro ci sono modelli sicuramente più accattivanti e graziosi da tenere al collo tutto il giorno.

Qualità sonora

Per essere auricolari wireless abbastanza economici gli Stay E200 riescono a offrire una buona qualità sonora. Quando ho ascoltato Stressed Out dei Twenty One Pilots i suoni erano forti e potenti, con percussioni e bassi pronunciati, e una parte vocale corposa. Tuttavia, il piano in sottofondo e l’effetto eco si sono persi in questo “mare” di potenza sonora.

La qualità sonora mi ha ricordato quella degli auricolari wireless Sol Republic Shadow, anche se tendo a preferire quest’ultimi grazie a una riproduzione più bilanciata di questa canzone. Il panorama sonoro era più ampio, e mi ha dato la sensazione di ascoltare musica tutt’intorno a me, a 360 gradi, senza sacrificare volume, bassi o chiarezza.

EMTEC shot

Gli Stay E200 hanno il problema opposto dei Plantronics BackBeat Go 2: a volte i bassi sono troppo pronunciati. Le chitarre acustiche, le tastiere e le percussioni de La Camisa Negra di Juanes si sono fuse insieme, sovrastate dai bassi e dalla batteria.

Gli Shadow Wireless si sono comportati meglio con questa canzone, evidenziando gli strumenti acustici dell’introduzione, così come la voce di Juanes e la chitarra elettrica funky nel ritornello.

Autonomia

EMTEC sostiene che i suoi auricolari possano durare fino a 5 ore con una singola carica. Un valore simile alle 4,5 ore dei Plantronics BackBeat Go 2, ma ben lontano dalle 8 ore dei Sol Republic Wireless.

Tuttavia, gli Stay E300 potrebbero durare più a lungo di quanto dichiarato. Ho usato gli auricolari per due giorni durante i miei allenamenti mattutini e gli spostamenti verso l’ufficio (circa 4 ore in totale) e avevano ancora il 50% di autonomia residua.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.