Samsung Galaxy S7 al test: quasi un computer portatile

Un test non ufficiale indica prestazioni altissime per il Samsung Galaxy S7 con Snapdragon 820. I risultati sono alla pari o migliori rispetto ad iPhone 6S, e sono quasi al livello di un computer portatile. Il dispositivi sarà presentato ufficialmente a febbraio 2016.

Il Galaxy S7 con Qualcomm Snapdragon 820 ha prestazioni altissime, con un punteggio in Geekbench ai livelli di un computer portatile. O almeno questo è ciò che suggerisce un benchmark non ufficiale comparso sul sito cinese Weibo, che come tale va preso con una buona dose di cautela.

Galaxy S7 Snapdragon 820

Chiarito che si tratta di una notizia tutta da verificare, i numeri sono impressionanti: 2.456 punti nel test single-core, e 5.423 punti in quello multi-core. Valori ancora più alti di quelli che erano emersi lo scorso settembre: all’epoca lo smartphone era descritto come “Samsung Lucky-LTE” e faceva segnare circa 1.330 e 4.520 per il test single-core e multi-core, mediamente.  C’è anche un test che riporta “Galaxy S7” come nome modello, ma in questo caso i punteggi sono poco credibili: 538 e 1.705 punti per i due test citati.

Questo nuovo test metterebbe il nuovo processore Qualcomm, e con ogni probabilità anche il Samsung Exynos 8890, ai livelli di un computer portatile poco potente, come molti prodotti economici o anche alcuni ultrabook: l’HP Spectre ha punteggi simili o anche più bassi per esempio, mentre il MacBook Air da 13 pollici (Core i5-5287U) ha un punteggio poco più alto – giusto per fare un paio di esempi. Restando nel mondo degli smartphone, il punteggio single-core è vicino a quello dell’Apple A9, mentre quello multi-core è nettamente più alto – questo è rilevante perché l’iPhone 6S, come potenza bruta, è un punto di riferimento.

samsung galaxy s6 edge function contacts JPG

Le fonti suggeriscono anche che il test farebbe riferimento a una versione speciale dello Snapdragon 820, con frequenze più alte rispetto a quelle standard. Si tratterebbe di una “edizione speciale” riservata al prossimo top di gamma Samsung, che darebbe più senso all’ipotesi che rimanda all’uso di heatpipe per tenere il calore sotto controllo.

Naturalmente la sola potenza non significa granché in uno smartphone, e da un top di gamma del 2016 pretendiamo anche valide soluzioni per migliorare l’autonomia e sfruttare al meglio le prestazioni offerte dall’hardware. Il segnale tuttavia è positivo, perché nel prossimo Samsung Galaxy S ci aspettiamo il miglior processore possibile. Da ricordare che molto probabilmente ne esisteranno due versioni, e si è ipotizzato che in Europa ci sarà solo quella con Exynos 8890. Preferireste quella con Snapdragon 820?

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.