Samsung Galaxy S7 con schermo sensibile alla pressione

Samsung Galaxy S7, come iPhone 6S e Huawei Mate S, potrebbe avere uno schermo sensibile alla pressione. La notizia non è ufficiale ma la riporta un articolo del Wall Street Journal che cita fonti anonime e informate. Lo stesso articolo indica anche la possibile presenza del lettore per l’iride.

Il Samsung Galaxy S7 avrà uno schermo sensibile alla pressione, sulla falsa riga di quanto fatto da Apple con l’iPhone 6S. Prima di affermare che l’azienda sudcoreana ancora una volta copia quella californiana, tuttavia, è forse utile ricordare che probabilmente Samsung si avvarrà di una tecnologia più simile a quella usata da Huawei sul recente Mate S.

La notizia in ogni caso non è ufficiale: ad affermare che Samsung userà un touchscreen sensibile alla pressione sul Galaxy S7, infatti, sono le fonti anonime citate dal Wall Street Journal, il cui articolo riporta anche che il prossimo GS7 avrà una variante Edge, e che Samsung sta prendendo in considerazione anche la possibilità di inserire il lettore per l’iride.

Ci si aspetta che il Galaxy S7 sia presentato a marzo 2016, e che in linea di massima replichi le scelte di design già viste sul Galaxy S6 – quindi ancora una volta senza slot MicroSD e batteria rimovibile. Secondo Jonathan Cheng, il reporter del WSJ, il nuovo modello integrerà anche una nuova tecnologia per la ricarica rapida.

samsung galaxy s6 edge plus
Samsung Galaxy S6 Edge+

Secondo Cheng, inoltre, “il successo del nuovo telefono sarà un primo test per il nuovo dirigente della divisione mobile di Samsung, D.J. Koh, promosso di recente con la speranza di rinnovare le fortune del più grande produttore mondiale di smartphone, dopo due anni di vendite deludenti“.

Sicuramente lo schermo sensibile alla pressione, al di là delle possibili polemiche riguardanti la copia di Apple, potrebbero aiutare Samsung a differenziare il proprio prodotto rispetto ai concorrenti, e a fornire una caratteristica che i consumatori potrebbero trovare determinante nella scelta d’acquisto – ma ovviamente sarà necessario un software ad hoc che possa sfruttarla, come accade con lo schermo curvo dei modelli Edge.

La differenziazione d’altra parte è sempre stata determinante nel mondo Android, con tantissimi modelli che competono tra loro e che hanno lo stesso sistema operativo. Per convincerci a comprare un prodotto piuttosto che l’altro bisogna puntare sui dettagli, cosa che Samsung ha già cercato di fare con i modelli dell’anno scorso.

Il fattore più importante tuttavia resta il prezzo, ed è proprio questo che negli ultimi anni ha messo in difficoltà Samsung e altri produttori. Il problema è sempre quello: chi ha molto da spendere generalmente prende un iPhone, così le aziende che fanno prodotti Android si trovano tutte a competere in un’area dai margini più bassi. A rendere le cose ancora più complicate ci sono i produttori cinesi, che come sappiamo riescono a proporre prodotti validi a prezzi molto bassi.

Basterà uno schermo sensibile alla pressione per districarsi da questa situazione? Per scoprirlo dovremo attendere la prossima primavera, quando il Samsung Galaxy S7 sarà effettivamente in commercio e potremo vedere come lo riceverà il pubblico.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.