TIM Prime, attivazione slitta al 26 aprile: tutte le novità

 A pochi mesi dal caos generato da Vodafone Exclusive (che è stata appena condannata a un milione di € di sanzione da parte dell’AGCM), TIM ci riprova con un nuovo pacchetto di servizi esclusivi a 0,49 € a settimana.

foto_tim_prime

 

La campagna pubblicitaria per TIM Prime – questo il nome prescelto dal gestore – è partita dal 22 febbraio 2016, con un messaggio inviato a tutti i clienti che recita testualmente:

Cambiano le condizioni economiche del tuo piano base:a partire dal 10/4,con 49cent/sett in più avrai chiamate e SMS illimitati verso un numero TIM. Inoltre potrai richiedere gratis i vantaggi esclusivi per i clienti TIM Prime: ogni settimana biglietti cinema 2×1, assistenza diretta di un operatore TIM al 800.000.916, possibilità di vincere smartphone con Ricarica+. Puoi recedere senza penali o passare ad altro operatore entro il 9/4. Per info o rinuncia alle novità e mantenere le attuali condizioni chiama il 409162. Scopri i vantaggi e inserisci il numero amico su www.tim.it/Prime

Eppure, già a poche settimane dall’avvio della campagna, sembrerebbe che TIM abbia già invertito il senso di marcia, con una proroga sull’attivazione di Prime, prevista per il prossimo 26 aprile. Le modalità di comunicazione sono state le medesime, ancora con il messaggio che abbiamo riportato più sopra, con qualche variazione:

Cambiano le condizioni economiche del tuo piano base: a partire dal 26/4, con 49cent/sett in più avrai chiamate e SMS illimitati verso un numero TIM. Inoltre potrai richiedere gratis i vantaggi esclusivi x i clienti TIM Prime: ogni settimana biglietti cinema 2×1, assistenza diretta di un operatore TIM al 800.000.916, possibilità di vincere smartphone con Ricarica+. Puoi recedere senza penali o passare ad altro operatore entro il 25/4. Per info o rinuncia alle novità e mantenere le attuali condizioni chiama il 409162. Scopri i vantaggi e inserisci il numero amico su www.tim.it/Prime

L’attivazione automatica, sgradita a numerosi clienti, dovrebbe avvenire, quindi, entro il 26 aprile. L’offerta di TIM Prime ricalca quella già proposta da Vodafone con Exclusive, e include:

  • Minuti e SMS illimitati verso un numero TIM preferito;
  • Navigazione veloce in 4G;
  • Ingressi al cinema scontati;
  • Servizio clienti dedicato, raggiungibile chiamando il numero 800.000.916;
  • Concorsi a premi per vincere smartphone con Ricarica+

Per chi non fosse interessato a questi servizi aggiuntivi, a 49 cent a settimana (sono 1,96 € al mese, quindi TIM fa peggio di Vodafone) è possibile disattivare entro il 9 aprile con queste modalità:

  • Chiamare il 409162;
  • Utilizzare la pagina dedicata del sito web, raggiungibile a questo indirizzo, e seguire la procedura guidata.

Se, invece, vuoi recedere dal tuo contratto TIM o passare ad altro operatore, potrai farlo senza costi di disattivazione entro e non oltre il 25 aprile 2016.

La mossa di TIM non è però piaciuta ai clienti e ad ADUC – Associazione a Tutela dei Consumatori come Bastabollette – che ha deciso di denunciare all’Agcm per pratica commerciale scorretta. Sulla falsariga di Vodafone Exclusive, TIM Prime non è una modifica tariffaria, ma un servizio aggiuntivo che il gestore attiva arbitrariamente senza l’espresso consenso del cliente.

Le promozioni di questo tipo, che prevedono l’azione di disattivazione preventiva da parte del cliente che non ha dato consenso all’attivazione, sono in contrasto con lart. 65 del Codice del Consumo, che vieta di fornire servizi con la pratica dell’opt-out.

Per questo motivo, ADUC ha denunciato TIM all’Autorità, chiedendo un provvedimento cautelare di sospensione immediata di TIM Prime.

La denuncia di ADUC all’Agcom potrebbe non impensierire troppo i piani alti di TIM, dal momento che la sanzione dell’Autorità sarebbe irrisoria se confrontata al potenziale guadagno generato dalle stime di TIM Prime.

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.