Tornano le mensilità da 30 giorni per la telefonia fissa

Le tariffe TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia potrebbero presto abbandonare le mensilità da 28 giorni, e presentare, nell’arco dell’anno solare, un prezzo più contenuto (di fatto, questa pratica consente agli operatori di guadagnare il corrispettivo economico di un mese aggiuntivo, senza erogare alcun servizio)?

L’AGCOM, proprio in queste ore, ha invitato i provider di telefonia fissa a ritornare sui propri passi circa le mensilità da 28 giorni, pratica ritenuta scorretta ed ai limiti della legalità. I provider hanno tempo 90 giorni per rimettere le cose al proprio posto (tornare ai classici 30 giorni), questa la sentenza del Garante.

I primi gestori ad essere stati colpiti dalla decisione sono stati Vodafone e Wind Infostrada, che, per quanto riguarda l’ADSL e la fibra, erano ricorsi ormai da tempo alla tariffazione a 28 giorni. Bloccate sul filo TIM e Fastweb, che a partire dal prossimo aprile avrebbero seguito queste stesse orme.

Purtroppo, almeno per il momento, la delibera predisposta dall’AGCOM non intacca le tariffe TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia per quanto riguarda il segmento mobile, ma, lo ribadiamo ancora una volta, il discorso vale solo per i contratti di telefonia fissa. Ci chiediamo, però, quali conseguenze avrà il tutto per gli utenti che hanno contratti misti fisso e mobile: le sottoscrizioni si scinderanno, o verrà trovata una qualche altra soluzione?

A questo punto la palla passa agli operatori telefonici, che nell’arco dei prossimi 90 giorni, dovranno, salvo stravolgimenti (la Asstel, associazione a difesa dei provider, ha annunciato di voler fare ricorso al TAR per contrastare la sentenza dell’AGCOM), adeguarsi a quanto predisposto. Le tariffe TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia resteranno invariate per adesso (anche se la cosa ha poco senso, se la questione vale per il fisso non vediamo perché no per il mobile).

tecnologyblog78

About tecnologyblog78

Giovane Siciliano di 36 anni appassionato di tecnologia in genere. Nutre una vera e propria passione per lo spazio ed anche per gli smartphone. Grazie a questo nuovo progetto vuole riuscire a portare l’informazione tecnologia ad un nuovo livello. Ora anche gli utenti meno capaci potranno trovare uno spazio in cui gli sarà facile masticare tecnologia.